Avviso RG n. 60484/2017 del 21/11/2018 P.Q.M.

RG n. 60484/2017 del 21/11/2018

P.Q.M.

Visti gli artt. 43 e 44 D.L.vo 286/98, nonché 2 e 4 D.L.vo 215/03;

  • In accoglimento del ricorso presentato da NAGA – Associazione Volontaria di Assistenza Socio – Sanitaria e per i Diritti di Cittadini Stranieri, Rom e Sinti -, ASGI – Associazione degli Studi Giuridici sull’Immigrazione-, e da APN Avvocati per Niente Onlus – dichiara il carattere discriminatorio dell’Ordinanza del Sindaco del Comune di Gallarate in data 18/8/2017, in quanto, trasmettendo il concetto che l’accoglienza di migranti richiedenti asilo (come tali regolarmente soggiornanti sul territorio dello Stato) metta in pericolo di per sé la salute pubblica, ha avuto l’effetto, indiretto, di violare la dignità ed offendere le persone destinate ad essere ospitate in ragione della loro provenienza etnica e nazionale, alimentando il clima di sospetto, intimidatorio, ostile ed umiliante nei confronti dei richiedenti asilo;
  • Ordina la pubblicazione del dispositivo della presente ordinanza a cura e spese dei resistenti, una volta a caratteri doppi del normale sul quotidiano “La Prealpina”, nonché sull’home page del sito del Comune di Gallarate per 90 giorni, il tutto entro 30 giorni dalla notifica in forma esecutiva del presente provvedimento, autorizzando sin da ora parte ricorrente a provvedervi autonomamente qualora detto termine non sia stato osservato dai resistenti, ponendo le relative spese e a carico dei convenuti medesimi;
  • Condanna il Comune di Gallarate a rifondere il danno ad ASGI – Associazione studi giuridici sull’immigrazione, NAGA – ASSOCIAZIONE VOLONTARIA DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA E PER I DIRITTI DI CITTADINI STRANIERI, ROM E SINTI, e APN Avvocati per Niente Onlus, quantificato nella somma di euro 1.000,00 per ciascuna associazione, in moneta attuale, oltre agli interessi legali della presente sentenza al saldo;
  • Condanna il Comune convenuto alla refusione delle spese del giudizio a favore dei ricorrenti che si liquidano in €. 4.270,00 per compensi professionale, oltre spese generali forfettarie, oltre IVA e CPA come per legge, con distrazione a favore degli avvocati Alberto Guariso e Livio Neri, dichiaratisi antistatali, oltre al rimborso del C.U.

Milano 20/11/18

Il giudice Paola Gandolfi