2 – NOMINA RPPRESENTANTI DI LISTA AI SEGGI

Designazione dei rappresentanti di lista

DESIGNAZIONE RAPPRESENTANTI DI LISTA SEGGI ORDINARI

DESIGNAZIONE RAPPRESENTANTI DI LISTA SEGGIO CENTRALE

UBICAZIONE SEGGI ELETTORALI

I delegati delle liste dei candidati possono designare, presso ogni seggio elettorale, due propri rappresentanti, di cui uno effettivo e l’altro supplente.

Le designazioni possono essere presentate:

1) entro il giovedì che precede l’elezione, anche mediante posta elettronica certificata, alla segreteria del co­mune. In questo caso è la segreteria del comune che cura la trasmissione delle predette designazioni ai presidenti di seggio insieme alle carte e agli oggetti occorrenti per la votazione e lo scrutinio   Gli indirizzi di posta elettronica da utilizzare sono i seguenti : elettorale@pec.comune.gallarate.va.it   oppure protocollo@pec.comune.gallarate.va.it

avendo cura di verificare costantemente l’invio delle stesse, al fine di       assicurare la regolarità dei procedimenti  elettorali.

2) entro le ore 13.30 del venerdì (1° ottobre 2021) antecedente la data delle elezioni direttamente all’ufficio elettorale in formato cartaceo

3) anche direttamente ai singoli presidenti di seggio il sabato pomeriggio, durante le operazioni di autentica­zione delle schede, o la domenica mattina, prima che abbiano inizio le opera­zioni di voto.

Ai fini della regolarità della designazione è necessario tenere presente quanto segue:

1) la designazione è ammissibile solo se fatta da uno dei delegati indi­cati nella dichiarazione di presentazione della lista dei candidati;

2) il rappresentante di lista designato, oltre ad avere un documento di riconoscimento, deve essere elettore del comune: tale requisito può essere accertato dalla tessera elettorale in possesso del designato;

3) il rappresentante di lista deve saper “leggere e scrivere”: tale requi­sito può essere accertato nel modo ritenuto più opportuno;

4) la designazione deve essere fatta per iscritto e la firma dei delegati deve essere autenticata da uno dei soggetti di cui all’art. 14 della legge n. 53/1990.

E’ da ritenere che la designazione dei rappresentanti di lista effettuata per il primo turno di votazione valga anche per l’eventuale turno di ballottaggio, a meno che i soggetti delegati non presentino nuovi e differenti atti di designa­zione

Facoltà dei rappresentanti di lista

I rappresentanti di lista:

a) hanno diritto di assistere a tutte le operazioni elettorali sedendo al

tavolo del seggio o in prossimità;

b) possono far inserire sinteticamente nel verbale eventuali dichiara­zioni;

c) possono apporre la loro firma:

  • sulle strisce di chiusura dell’urna contenente le schede votate;
  • nel verbale del seggio e sui plichi contenenti gli atti della votazione e dello scrutinio;
  • sulle strisce adesive apposte alle finestre e alla porta di ingresso alla sala della votazione.

I rappresentanti di lista sono autorizzati a portare un bracciale o un altro distintivo con il simbolo della lista che rappresentano.

I rappresentanti – al pari dei componenti dei seggi – sono tenuti a trattare con la massima riservatezza, nel rispetto del principio costituzionale della li­bertà e della segretezza del voto, i dati personali conosciuti nello svolgimento delle operazioni elettorali. In particolare, non possono utilizzare i dati relativi alla partecipazione o meno al voto dell’elettore, dai quali può evidenziarsi un eventuale orientamento politico dell’elettore stesso.

(Cfr. Garante per la protezione dei dati personali, provvedimenti del 18 aprile 2019, in Gazzetta Ufficiale n. 105 del 7 maggio 2019, e del 6 marzo 2014, in Gazzetta Ufficiale n. 71 del 26 marzo 2014)

I presidenti di seggio devono consentire ai rappresentanti di lista di adem­piere al loro incarico compiutamente e nella più ampia libertà, compatibilmente con l’esigenza di assicurare il regolare svolgimento delle operazioni elettorali.

Se ne fanno richiesta, i rappresentanti di lista possono assistere anche alle operazioni di raccolta del voto effettuate dal seggio speciale o dal seggio volante.

          Sanzioni per i rappresentanti di lista

I rappresentanti di lista che impediscono il regolare svolgimento delle operazioni elettorali sono puniti con la reclusione da due a cinque anni e con la multa fino a euro 2.065.