DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI ATTO NOTORIO

Dichiarazione sostitutiva di notorietà  – Con la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà il cittadino può dichiarare, sotto la propria responsabilità, di essere a conoscenza di fatti, stati e qualità personali che lo riguardano, o che riguardano altre persone. Si differenzia dall’autocertificazione perché con quest’ultima si sostituiscono dei certificati, cioè atti, in possesso di una pubblica amministrazione.

Quando la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà se diretta a privati può essere richiesta l’autenticazione della firma; in questo caso la dichiarazione deve essere sottoscritta davanti al funzionario che provvede all’autentica.

Se è rivolta ad una Pubblica Amministrazione la firma non deve essere autenticata, ma sottoscritta davanti al dipendente addetto oppure presentata da un’altra persona o via fax con allegata la fotocopia del documento di identità della persona che ha firmato. L’autenticazione può essere richiesta da una Pubblica Amministrazione o da gestori di servizi pubblici solo se serve per la riscossione di benefici economici.

Come – Con gli appositi moduli predisposti dalle singole amministrazioni oppure usando un foglio di carta normale sul quale vanno scritti i propri dati identificativi (nome, cognome, luogo e data di nascita, luogo e indirizzo di residenza) e ciò che si deve dichiarare.

Dove e orario  – La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà può essere resa direttamente presso gli uffici pubblici che la richiedono.