LAVANDERIA A GETTONI

Le lavanderie self service, dette anche a gettone o automatiche, sono locali attrezzati con lavatrici automatiche che i clienti possono usare autonomamente, azionando da soli le macchine e provvedendo così personalmente al lavaggio dei loro capi.

Requisiti soggettivi

Per svolgere l’attività è necessario soddisfare i requisiti previsti dalla normativa antimafia.

Per le lavanderie “a gettone” o “self-service” non occorre designare il responsabile tecnico (Decreto legislativo 26/03/2010, n. 59, art. 79).

Requisiti oggettivi

I locali dove si svolge l’attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con quella prevista dal piano urbanistico comunale.

Devono essere rispettate le norme e le prescrizioni specifiche dell’attività, per esempio quellein materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria.

L’attività di lavanderie “a gettone” o “self-service” deve essere svolta in locali autonomi e non comunicanti con l’eventuale attività di tintolavanderia o di sola stireria. Non è ammessa la presenza di personale per l’espletamento di attività coma la presa in consegna, la stiratura, la riparazione o la restituzione dei capi oggetto dell’attività di lavanderia a gettoni, nonché di tutti gli altri tipi di servizi previsti dalla Legge 22/02/2006, n. 84, art. 2, com. 1.

 

PERCORSO GUIDATO PER PRESENTARE LA PRATICA