Occupazioni suolo pubblico con tavolini, sedie, arredi mobili per bar e ristoranti

Referenti: Italo Sacchi tel. 0331.285903


» RICHIESTE DI RINNOVO

Per effetto delle ultime normative ex Emergenza Covid, fino al 30.09.2022 è possibile rinnovare in forma semplificata la Concessione già ottenuta nel 2020 oppure nel 2021, semplicemente compilando il modulo sottostante, inviarlo via PEC e conservarlo presso il pubblico esercizio per eventuali controlli.

La norma che consentiva il rinnovo fino al 30.06.2022 è stata nel frattempo modificata dall’art. 22quater D.L. n° 21 del 21 marzo 2022 convertito dalla Legge n° 51 del 20 maggio 2022, che ha portato al 30.09.2022 il termine di scadenza. Pertanto per coloro che avevano comunicato il rinnovo della concessione fino al 30.06.2022, la stessa viene prorogata d’ufficio al 30.09.2022   

Attenzione! Nel caso non si fosse provveduto a comunicare il rinnovo per il periodo 1 Gennaio/31 Marzo 2022 e 1 Aprile/30 Giugno 2022, la concessione è inevitabilmente scaduta; occorrerà richiederne una nuova.

 

» NUOVE RICHIESTE

Le richieste per nuovi pubblici esercizi devono essere inoltrate attraverso il portale Impresa in un giorno

Le domande pervengono al SUAP e successivamente all’Ufficio Traffico per le valutazioni di competenza ed il rilascio della Concessione.

Il richiedente riceverà l’atto di concessione sempre attraverso il predetto portale.

 

» TARIFFE (riduzioni per tutto il 2022) 

Deliberazione del Consiglio comunale n. 24 del 23.05.2022:

“…. ferme restando le disposizioni normative e regolamentari in materia di autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico, allo stato attuale non derogate oltre il 30/06/2022 (successivamente alla Delibera prorogata al 30/09/2022) – una specifica esenzione del Canone unico patrimoniale (componente occupazione ex Tosap) per il periodo dal 01/04/2022 al 31/12/2022 a favore delle Imprese di pubblico esercizio di cui all’art. 5 della L. 287/1991 come individuate dall’art. 1, comma 706, della L. 234/2021 come segue: 
a) esenzione delle superfici derogatorie aggiuntive, ai sensi delle norme richiamate, per il periodo dal 01/04/2022 al 31/12/2022 con tariffazione ordinaria al 100% per le superfici occupate nel medesimo periodo e già autorizzate o rilevate per il medesimo Operatore Economico per l’anno 2019;
b) esenzione del 50% delle superfici occupate nel medesimo periodo pari a quelle autorizzate per il medesimo Operatore per l’anno 2019 nel caso l’Operatore Economico non fruisca nel periodo dal 01/04/2022 al 31/12/2022 di ampliamenti della superficie occupata rispetto a quella già autorizzata per l’anno 2019;
c) esenzione del 50% delle superfici di nuova occupazione nel periodo 01/04/2022-31/12/2022 in assenza di autorizzazioni rilasciate per l’anno 2019.