Passi carrabili

Responsabile procedimento: Istruttore Direttivo Roberto Santicchia – tel. 0331.285902

> ATTENZIONE – DAL MESE DI GENNAIO LA TESORERIA COMUNALE HA CAMBIATO BANCA (scaricare i moduli aggiornati) <


Presso l’Ufficio Traffico è possibile presentare richiesta di autorizzazione per passo carrabile utilizzando l’apposita modulistica scaricabile a fondo pagina.

La richiesta deve essere presentata da parte dell’avente titolo (es. proprietario di casa, legale rappresentante per proprietà aziendali, amministratore di condominio, ecc); sono necessarie n. 2 Marche da bollo da € 16,00 e la ricevuta di pagamento degli oneri indicati a tergo del modulo.

Da sapere:

il passo carrabile per essere utilizzato deve essere autorizzato dall’ente proprietario della strada sulla quale ha sbocco. In caso contrario il suo utilizzo può essere sanzionato dagli organi di polizia stradale, così come evincesi dalla normativa di riferimento:

Codice della Strada – art. 22 (accessi e diramazioni)

1. Senza la preventiva autorizzazione dell’ente proprietario della strada non possono essere stabiliti nuovi accessi e nuove diramazioni dalla strada ai fondi o fabbricati laterali, né nuovi innesti di strade soggette a uso pubblico o privato.

2. Gli accessi o le diramazioni già esistenti, ove provvisti di autorizzazione, devono essere regolarizzati in conformità alle prescrizioni di cui al presente titolo.

3. I passi carrabili devono essere individuati con l’apposito segnale, previa autorizzazione dell’ente proprietario.

11. Chiunque apre nuovi accessi o nuove diramazioni ovvero li trasforma o ne varia l’uso senza l’autorizzazione dell’ente proprietario, oppure mantiene in esercizio accessi preesistenti privi di autorizzazione, è soggetto a sanzione amministrativa…

E’ pertanto errato ritenere che la richiesta serva unicamente ad ottenere il cartello di “divieto di sosta” e che, in caso non si abbia necessità di averlo, si possa omettere di presentarla. Altresì giova precisare che neppure l’intestatario dell’autorizzazione, residente, dipendente od altro soggetto che abbia titolo ad accedervi, può sostare con il proprio veicolo in corrispondenza dello sbocco del passo carrabile.

Si precisa che:

in caso di strada laterale senza uscita, anche privata ma aperta al pubblico passaggio, ogni passo carrabile al suo interno deve avere la propria autorizzazione. In caso invece di accesso comune alle varie proprietà ma chiuso al pubblico passaggio con cancelli, sbarre od altro (es. corti, cortili, condomini privi di amministratore, ecc) la domanda deve essere presentata da un solo avente titolo, in rappresentanza degli altri proprietari. Anche nel caso di immobile unico ma con più accessi sulla pubblica via, ognuno di questi deve essere singolarmente autorizzato, presentando distinte richieste.


Documenti allegati