LA BELLEZZA DEL VIOLINO DI ÁGNES LANGER E DEL PIANOFORTE DI GIACOMO BATTARINO AL TEATRO CONDOMINIO VITTORIO GASSMAN DI GALLARATE

La bellezza del violino di Ágnes Langer e del pianoforte di Giacomo Battarino sul palcoscenico del teatro Condominio Vittorio Gassman di Gallarate

Con l’esibizione del duo di fama internazionale prosegue mercoledì 22 settembre alle 21 la rassegna Gallarate Classic promossa dall’associazione Musica al Sacro Cuore

 

Dopo il successo del concerto in basilica del Maestro organista Giancarlo Parodi, con cui si è aperta nelle scorse settimane, la rassegna Gallarate Classic, promossa e organizzata dall’Associazione culturale Musica al Sacro Cuore di Gallarate con il sostegno e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune, propone il suo secondo appuntamento, a ingresso libero, in programma mercoledì 22 settembre alle 21 al teatro Condominio Vittorio Gassman di Gallarate.

Sul palco, due straordinari musicisti di fama internazionale, che confermano la qualità delle proposte della rassegna: la violinista Ágnes Langer e il pianista Giacomo Battarino.

In programma, una selezione di arie e sonate di Trojahn, Prokofiev, Schubert, Janáček, Szymanowski. Ágnes Langer, nata a Budapest e trasferitasi giovanissima in Germania per studiare con Anne Shih alla Hochschule für Musik di Magonza, dove ha ricevuto nel 2020 il Master diploma, ha partecipato a importante masterclass, suonando per violinisti quali Gerhard Schulz, Boris Belkin, Taras Gabora e Nai-­‐Yuan Hu. Premiata a concorsi del calibro del Bartok World Competition, dello Spivakov International Competition e dell’Yankelevich International Competition, ha suonato in tutto il mondo con orchestre quali la National Philharmonic Orchestra of Russia, la Hungarian Radio Symphony Orchestra, la Liszt Chamber Orchestra e la Württembergisches Kammerorchester Heilbronn. Si è poi esibita in Russia, a Taiwan, in Canada, in Francia, in Ungheria e ha suonato in ensemble cameristici con musicisti quali Istvan Vardai, Kristof Barati, Jose Gallardo, Maxim Rysanov, Barnabas Kelemen e Maximilian Hornung. Suona uno splendido violino Nicola Gagliano del 1782 a lei affidato dai proprietari, la Peter Eckes Kulturstiftung.

Giacomo Battarino ha recentemente suonato al Covent Garden Royal Opera House di Londra e alla Merkin Concert Hall di New York, con i New York Chamber Virtuosi, oltre che in tournée a Salisburgo, Malmoe, Besançon, Copenhagen, Liverpool, Norimberga, Bucarest, Vilnius, Minsk, Zurigo, Lubiana, Helsinki, Belgrado, Nicosia, Varsavia, e numerose città degli Stati Uniti (Chicago, Boston, Cleveland, Los Angeles) e della Cina (Pechino, Weihai, Anqing, Nanchino, Ma’anshan, Wuhu, Haikou). In Italia ha suonato a Milano, Roma, Genova, Torino, Bologna, Cagliari, Bari, Cremona, Brescia, Mantova, Parma. La critica musicale ha più volte sottolineato la bellezza del suo tocco e la capacità di catturare l’ascoltatore. Diplomatosi con massimo dei voti al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, è attualmente docente di pianoforte del Conservatorio Paganini di Genova. Tiene masterclass al Casalmaggiore International Festival, all’Universität Mozarteum di Salisburgo, alla Liverpool University, al Cyprus College di Nicosia, alla University of Lubiana Academy of Music, alla Belarusian State of Music di Minsk e alla Central National University di Pechino.

 


Si allega locandina dell’evento:

Locandina