Si celebra domenica 15 maggio la Giornata del Verde Pulito, un’occasione promossa da Regione Lombardia con lo scopo d’informare, sensibilizzare e coinvolgere i cittadini su una delle questioni ambientali più pressanti, quale è l’abbandono dei rifiuti. Giunta alla trentacinquesima edizione, l’iniziativa chiama a raccolta i Comuni lombardi per esortarli ad organizzare attività di pulizia, coinvolgendo chiunque abbia a cuore l’ambiente in cui vive: tutti uniti, insomma, per liberare le aree verdi pubbliche, i boschi, le sponde dei fiumi e di altri corsi d’acqua dai residui della maleducazione e dell’inciviltà.

Il Comune di Gallarate ha aderito con entusiasmo all’iniziativa: lo slogan “Il verde più bello è quello pulito” è il messaggio che l’Amministrazione, ha voluto lanciare per sensibilizzare i cittadini in merito al valore sociale e ambientale dell’iniziativa. L’abbandono di rifiuti sul suolo pubblico comporta un affronto al decoro urbano, un danno all’ambiente e costi aggiuntivi per la collettività, considerando che comporta un maggior carico di lavoro per gli operatori e conseguenti esborsi per smaltire i materiali recuperati.

AEMME Linea Ambiente che, attraverso le proprie campagne di educazione ambientale nelle scuole, mira a sensibilizzare bambini e ragazzi (futuri adulti) sui danni provocati dall’abbandono dei rifiuti, sosterrà l’iniziativa, fornendo al Comune i sacchi e i guanti da distribuire ai volontari per la raccolta dei vari materiali.

Brucia bene la legna. Non bruciarti la salute