Il Trentino, con i suoi sapori e le sua tradizione, in zona pedonale e lo street food, con la sua antica freschezza, in piazza Garibaldi. Questi i primi due appuntamenti voluti e realizzati dall’assessore al Commercio Claudia Mazzetti nel centro storico di Gallarate.

Si parte il 21, 22 e 23 ottobre con i mercatini del Trentino. Le classiche casette saranno allestite in zona pedonale e gli espositori proporranno il meglio della produzione gastronomica dell’Alto Adige, abbinata ai prodotti tipici e all’artigianato locale. <Non si tratta>, spiega l’esponente della giunta di centrodestra, <di una fiera natalizia in anticipo di due mesi, ma di una tre giorni dedicata al cibo e alla tradizioni di una delle più belle e apprezzate (anche nel mondo) regioni italiane>.

Ma la vera e grande novità è rappresentata dall’”Urban Street Food Festival”: quattro giorni in concomitanza con il ponte del primo Novembre, da sabato 29 ottobre a martedì. <Abbiamo voluto portare a Gallarate il massimo che oggi il mercato offre nell’ambito del cibo di strada e credo proprio che siamo riusciti. La selezione fatta da “Chocolat Pubblicità” raggruppa il meglio del meglio. Puntiamo con decisione su questa iniziativa e per questo motivo riapriremo dopo anni la piazza Garibaldi a un evento di carattere pubblico. I commercianti della zona saranno coinvolti, perché l’obiettivo di queste iniziative è portare vantaggi e clienti soprattutto a loro>.

A Gallarate arriveranno oltre 20 food truck di ultimissima generazione, veri e propri ristoranti su ruote che offrono cucina gourmet alla portata di tutti. Per i quattro giorni di “Urban Street Food Festival” questo contenitore urbano verrà riempito di eventi di qualità legati al cibo, alla musica, all’arte e all’intrattenimento dei più piccini (giocoleria, laboratori e spettacoli dedicati), il tutto con ingresso libero e gratuito e con orario continuato. Si spazierà tra specialità regionali e internazionali da mangiare al volo, tra cartocci di pesce fritto, noodle, hamburger e polpette nostrane, passando per prodotti salentini e panini con il lampredotto toscano, per arrivare a tigelle, gnocco fritto ma anche cannoli siciliani, cucina gourmet sudamericana e molto altro ancora su truck dal design unico e accattivate.

Una piccola anticipazione, ci sarà anche “Gnoko on the road”, un mezzo unico in italia, un ex trailer per il trasporto cavalli trasformato in cucina viaggiante che sforna gustose nuvole fritte realizzate grazie la ricetta della nonna emiliana doc. <Questo sarà un primo assaggio di street food>, conclude l’assessore Mazzetti. <Sì, perché l’intenzione dell’amministrazione comunale è di portare nel 2017 il cibo di strada anche nei rioni, con appuntamenti a tema ogni volta diversi>.