RICHIESTA DI RESIDENZA O DI CAMBIO DI VIA

Scaricare il seguente modello:
allegato 1 dichiarazione di residenza
e, dopo averlo compilato e sottoscritto, inviarlo, con copia del documento, con le seguenti modalità:
email:anagrafe@comune.gallarate.va.it
posta elettronica certificata: demografici@pec.comune.gallarate.va.it
raccomandata: indirizzata a Comune di Gallarate – Ufficio Protocollo – Via Verdi n. 2
fax numero: 0331 773885

TRASCORSI 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l’iscrizione (o la registrazione) si intende confermata (SILENZIO- ASSENSO).

Nel  caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano le disposizioni degli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 44512000,i quali prevedono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 ribadisce inoltre quanto già previsto dall’art. 19, c. 3, del D.P.R. n. 223/1989, in merito alla segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.In caso di esito negativo degli accertamenti, ovvero di verificata assenza dei requisiti, verrà  ripristinata la posizione anagrafica precedente. La norma stabilisce,  altresì,  che gli accertamenti siano svolti entro 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata.

Condizioni di ricevibilità della dichiarazione

Ai fini della registrazione della dichiarazione resa da parte dell’interessato, occorre che i moduli, a pena di irricevibilità,  siano compilati nelle parti obbligatorie e sottoscritti da tutti i componenti maggiorenni del nucleo familiareè obbligatorio, altresì,  allegare all’istanza i documenti di riconoscimento di tutti coloro che trasferiscono la residenza.

L’iscrizione anagrafica dei cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea è subordinata alla presentazione, unitamente alla dichiarazione, dei documenti personali (passaporto) ed attestanti la regolarità del soggiorno (permesso di soggiorno o nulla osta nei casi previsti).

ATTENZIONE: Il D.L. 28.03.2014, n. 47 “Misure urgenti per emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015”, pubblicato sulla G.U. in data 28.03.2014 , convertito dalla legge 23 maggio 2014 n 80, all’articolo 5 “Lotta all’occupazione abusiva di immobili”, dispone:

“Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo, non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge”.

Pertanto, tutti coloro che intendono chiedere la residenza o effettuare un cambio di indirizzo all’interno del Comune di Gallarate, in base alla legge 23 maggio 2014 n 80, articolo 5, hanno l’obbligo di dichiarare ovvero produrre, a pena di nullità della richiesta, il titolo di occupazione dell’alloggio. In applicazione di tale norma di legge, la dichiarazione di cambio di residenza o iscrizione anagrafica deve essere presentata insieme alla dichiarazione, ovvero documentazione che attesta la sussistenza del titolo di possesso dell’immobile presso cui si dichiara la residenza. L’eventuale domanda di iscrizione anagrafica, priva di idonea documentazione attestanti la regolarità del titolo di occupazione, la dichiarazione di residenza sarà irricevibile verrà dichiarata dall’ufficiale d’anagrafe irricevibile in quanto il provvedimento di iscrizione anagrafica in immobili occupati abusivamente senza titolo è nullo per legge.

ATTENZIONE

Da ottobre 1995 i cittadini che dichiarano il cambio di abitazione o residenza DEVONO procedere alla variazione su patente e carte di circolazione dei veicoli  in proprietà/comproprietà. Ad oggi unica procedura per procedere alle predette variazioni e’ quella esperibile per il tramite del comune, pertanto e’ importante in sede di presentazione dell’istanza di trasferimento di residenza comunicare gli estremi dei suddetti documenti.

L’ufficiale di anagrafe consegna una ricevuta che l’utente dovrà conservare nella carta di circolazione fino al momento in cui, per la sola carta di circolazione, riceverà dalla Direzione Generale della Motorizzazione Civile l’apposito tagliando adesivo di aggiornamento. Per quanto riguarda la patente dal 2/2/2013 non è più previsto l’invio del tagliando adesivo da applicare sulla patente in quanto l’aggiornamento viene effettuato nell’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida. Nel caso l’istanza sia inoltrata con modalità telematica o postale, la ricevuta sarà inviata ai cittadini stesso mezzo.